Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

  • Questo evento è passato.

Loano non solo mare – Valle Pesio

Aprile 11 @ 07:15 17:00

Nuovo appuntamento con “Loano non solo mare”, il programma curato dalla sezione loanese del Cai con il patrocinio dell’assessorato a turismo, cultura e sport del Comune di Loano. Il prossimo 11 aprile è in programma un’escursione in Valle Pesio

I partecipanti si troveranno alle 7.15 in piazza Valerga a Loano. Da Loano si dirigeranno verso Savona e proseguiranno in autostrada per Torino fino a uscire a Mondovì; da qui dovranno seguire le indicazioni per Villanova di Mondovì, poi per Roccaforte di Mondovi, per Chiusa Pesio. Oltrepassato il colle del Morté, terminata la discesa, occorre svoltare a sinistra seguendo le indicazioni per la Certosa di Pesio. Il ritrovo è verso le 9/9.15 sul piazzale antistante la Certosa di Pesio. A gruppo completo si seguirà la rotabile che porterà sul piazzale antistante il rifugio Pian delle Gorre da dove inizierà l’escursione.

Dopo circa 100 metri, grazie ad un ponte si oltrepasserà la cascata del Rio Serpentera. Partendo da qui, si prende la sterrata chiusa al traffico che si inoltra nel Vallone del Saut (o del Salto). La strada sale attraverso un bosco misto di latifoglie ed abeti bianchi. Si prosegue fino alla località nota come “Il Saut”, dove la strada termina con un piccolo slargo. Da qui, si continua su un’ampia mulattiera, arrivando alle Cascate del Saut ( potremo osservarle tutte e due, ma a una non potremo avvicinarci poichè la passarella é in fase di realizzazione ). Questo lungo tratto di mulattiera ex militare è quanto resta della strada ex militare 194, che avrebbe dovuto collegare la Certosa di Pesio con il Colle della Boaria. Iniziata nel 1940, è tuttavia rimasta incompiuta in alcuni tratti. Da alcuni ritenuta di dubbia utilità strategica, se non addirittura in grado di agevolare una eventuale invasione da parte francese, da altri è invece ritenuta una strada realizzata allo scopo di aprire una direttrice di invasione italiana verso la Francia. A sostegno di questa ipotesi vi è la totale mancanza di opere fortificate difensive lungo la Valle Pesio, cosa abbastanza anomala se si considerano le decine di opere fortificate del Vallo Alpino realizzate in tutte le vallate confinanti con la Francia. Tutto il percorso di salita di questo itinerario, fino al Passo del Duca, segue fedelmente il tracciato della rotabile ex militare. Oltrepassate le due cascate del Saut ci si dirige verso il Gias degli Arpi con fonte. Dal Gias degli Arpi si inizia a scendere sino ad arrivare ad un piccolo slargo da dove, andando verso sinistra e poi in decisa salita, si arriverà al Pis del Pesio attrattiva principale dell’escursione. Il Pis del Pesio è una spettacolare cascata dove l’acqua sgorga direttamente da una verticale parete rocciosa e compie un salto di oltre venti metri. Il fenomeno si manifesta solo per alcune settimane l’anno, in primavera, quando l’abbondanza di acqua dovuta al disgelo riempie le cavità ipogee fino a farle traboccare dal sifone terminale del Pis. Dopo le foto di rito si inizierà a scendere fino a raggiungere il Gias Fontana dove a circa 100 metri si trova la Cascata del Gias omonimo. Qui verrà effettuata sosta per il pranzo. A seguire, si prosegue sempre in discesa prendendo la deviazione per il Centro & Osservatorio Faunistico, con la speranza di vedere stambecchi, caprioli, cervi ecc. Sempre in discesa, su comoda carrareccia si arriverà al punto di partenza, al Rifugio di Pian delle Gorre dove termina l’escursione.

La gita avrà una durata di quattro ore e mezzo e seguirà un itinerario ad anello, con difficoltà E ed un dislivello di 550 metri circa. I capigita sono: Enzo Grillo, Antonella Ferro, Gianni Simonato e Mario Chiappero.

Le escursioni sono gratuite e praticabili da quanti abbiano un discreto allenamento alle camminate in montagna. Per la partecipazione alla gita, i non soci Cai devono sottoscrivere l’assicurazione nominativa infortuni, da richiedere entro le 12 del giorno precedente lo svolgimento dell’attività stessa telefonando a Flavia Robaldo al numero 335.84.84.568 o, se assente, a Elena Ghiglione al numero 333.93.84.941 entro le 12 del giorno precedente la gita. Senza assicurazione non si potrà partecipare. I partecipanti dovranno avere calzature adatte ed un abbigliamento idoneo all’ambiente montano. I capigita non ammetteranno chi non ha i dovuti requisiti. Pranzo al sacco a carico di ogni partecipante. Per info sulle escursioni di “Loano non solo mare” è possibile contattare Beppe Peretti al numero 329.4288096.

L’obiettivo di “Loano non solo mare” è promuovere la pratica escursionistica come occasione di socializzazione, benessere personale, conoscenza e valorizzazione del territorio.

Area Istituzionale

il Comune di Loano e i suoi uffici

Area Sportiva

una finestra sullo sport loanese

Bandiera Blu
Fondazione Graziano Frigato
Associazione Musicale Santa Maria Immacolata

Aeroporti Aeroporto di Villanova d’Albenga “Clemente Panero” 8 kmViale Generale […]

20200221_165235 (1)

Elenco Spiagge libere attrezzate S.I.B. SINDACATO ITALIANO BALNEARI LOANOPresidente Sig. […]

Come arrivare a Loano: Auto: Autostrada A10 Genova – VentimigliaUscita […]

I.A.T. Ufficio Informazione Turisticapresso la sede Corso Roma – Palazzo […]

Mercati Mercato settimanale il venerdì dalle ore 8.00 alle 13.00 […]

Farmacie Farmacia Della Riviera Via Aurelia, 70 – Tel. 019 […]

My Rentals:  noleggio auto, scooters & vansPorto Turistico, Lungomare N.Sauro […]

Banca Alpi Marittime Credito Cooperativo Carru’ Via Aurelia, 101/A -Tel. […]

Posteggio Stazione – Piazza Marconi, 1 – tel. 019 668.536 […]

Loano Salute, centro medico, Via Azzurri d’Italia, 9 – Tel. […]

Logo Edinet s.r.l. Pietra Ligure SV