Visit Loano

A Loano la 12^ edizione di “Dischi volanti” dedicata a pop e musica contemporanea

Sabato 13 aprile, a Loano, prenderà il via la 12^ edizione di “Dischi volanti… incontri ravvicinati con dischi, libri, parole e suoni”, promossa dall’Assessorato al Turismo, Cultura e Sport del Comune di Loano e organizzata dall’Associazione Compagnia dei Curiosi.

La nuova edizione della rassegna dedicata alla presentazione di dischi, libri e progetti musicali, propone un viaggio, in tre tappe, per approfondire pagine fondamentali della storia della musica pop e per avvicinare il pubblico alla scena musicale contemporanea.

“Con la rassegna di ‘Dischi Volanti’ entriamo nel vivo del nostro calendario di eventi di primavera – spiega il sindaco di Loano Luigi Pignocca – Per dieci giorni la nostra città ospiterà una serie di interessantissimi incontri con musicisti, cantautori, giornalisti, i quali ci accompagneranno in un lungo viaggio tra generi, artisti e nuove produzioni che animano il variegato panorama musicale italiano e non solo”.

“Quest’anno – aggiunge l’assessore a turismo, cultura e sport Remo Zaccaria – la rassegna ‘Dischi Volanti’ sarà dedicata alla musica pop e alla musica contemporanea con l’incontro e l’esibizione del gruppo di progressive rock degli Ancient Veil e l’esibizione di Luisa Cottifogli dei Quintorigo. Senza dimenticare il colloquio tra il giornalista Guido Festinese e lo storico Ferdinando Fasce a tema Beatles. Insomma, un viaggio tra passato e presente della musica italiana ed internazionale, che siamo certi, accontenterà ancora una volta gli appassionati”.

A dare il via alla rassegna, in programma nella Civica Biblioteca a Palazzo Kursaal alle ore 21.00, sarà, sabato 13 aprile, l’incontro con il gruppo musicale ANCIENT VEIL. La formazione progressive rock con influenze folk presenterà in anteprima a Loano la ristampa dell’album “1991/1995 Rings of earthly light  and other songs”, in uscita il 15 aprile su etichetta Open Mind – Lizard Records con distribuzione digitale Felmay.

Il 20 aprile, la rassegna ospiterà il giornalista e docente Guido Festinese a colloquio con lo storico Ferdinando Fasce su “La Musica nel tempo / Una storia dei Beatles” (Einaudi, 2018). A mezzo secolo dallo scioglimento del più grande e influente gruppo della storia del rock, un’occasione per riflettere su una rivoluzione dei costumi, delle note, del modo di intendere il rapporto tra le persone, e sullo star system. I Beatles hanno attraversato ogni soglia possibile della popular music, spesso anticipando i tempi della musica a venire. Un dialogo a caccia di storia, suoni e immagini.”

Il 24 aprile la rassegna si chiuderà con la splendida voce di Luisa Cottifogli che insieme a Gabriele Bombardini – collaboratore e co-produttore storico, nonché raffinato chitarrista – si presenterà interpretando, attraverso i suoi brani, la personale storia artistica. Nel corso della serata, l’ex voce dei Quintorigo darà spazio anche al nuovo progetto discografico “Come un albero d’inverno” ispirato al suo impegno per la tutela dell’ambiente e della natura. A condurre la serata sarà il musicologo e giornalista Jacopo Tomatis.

Il 13 aprile a rappresentare gli ANCIENT VEIL, dal vivo, saranno Alessandro Serri (voce, chitarre), Edmondo Romano (fiati) e Fabio Serri (tastiere e voce) che insieme al giornalista Alberto Sgarlato proporranno un viaggio nella musica progressive rock a partire dalla ristampa dello storico album “Rings of earthly light”. Il disco, riconosciuto anche a livello internazionale, è annoverato tra quelli che hanno dato il via alla corrente del New Progressive italiano negli anni ’90.

Le origini degli Ancient Veil risalgono al 1984 quando Alessandro Serri e Edmondo Romano fondano gli Eris Pluvia, fautori di una fusione tra i suoni antichi e moderni del progressive rock con influenze folk e canterburiane.  Nel 1991 esce il loro debutto discografico “Rings of earthly light”, uno dei più apprezzati album progressive di quegli anni destinato nel tempo a diventare un vero e proprio disco di culto tra gli appassionati.  Abbandonata la band nel 1992 Romano e Serri, coadiuvati da Fabio Serri, creano il progetto Ancient Veil e nel 1995 pubblicano l’album omonimo.

La riedizione del disco esce con il doppio nome ERIS PLUVIA e ANCIENT VEIL, perché esiste una linea di continuità tra i due gruppi data dai fondatori e principali compositori di entrambe le formazioni, Alessandro Serri e Edmondo Romano, che hanno curato la nuova veste grafica e il suono. Il lavoro discografico è composto da due parti: nella prima la ristampa ufficiale di “Rings of earthly light” degli ERIS PLUVIA a distanza di 28 anni dalla sua comparsa sulla scena musicale; nella seconda brani inediti e storici degli ANCIENT VEIL dello stesso periodo. La copertina è come nell’originale un quadro di Giovanni Romano dal titolo “Aurora”, mentre le grafiche del booklet sono state completamente rinnovate da Edmondo Romano che già all’epoca le aveva ideate e curate.

Gli Ancient Veil nel 2017, dopo una pausa di venti anni nella quale i musicisti si sono dedicati separatamente ad altri progetti musicali, ritornano con il nuovo l’album “I am changing” pubblicato da Lizard Records. Il disco ripropone le atmosfere care a Romano e Serri in un nuovo capitolo che in pochi mesi ottiene ottime recensioni da parte delle più importanti testate internazionali dedicate al prog. Nel febbraio 2018 viene pubblicato “New – The Ancient Veil remastered” ristampa dell’omonimo CD che nel 1995 produsse la Mellow Records, riproposto in una nuova versione grazie al produttore Jens Deneke, in collaborazione con Eden Production, Lizard Records e Felmay. Nuovo mix, nuovi suoni, nuovo mastering, nuova playlist e nuova grafica. Il 9 maggio 2018 esce un CD live registrato durante due concerti realizzati nel 2017 a “La Claque” di Genova al quale gli Ancient Veil con la nuova formazione, che vede Massimo Palermo al basso e Marco Fuliano alla batteria, hanno lavorato da circa un anno: “Rings of earthly… Live” un disco che ripercorre i trent’anni di carriera della band, proponendo dal vivo alcuni brani entrati a far parte della storia del new progressive italiano dal 1991 ad oggi. Il CD è prodotto dalla Lizard Records e distribuito dalla Black Widow Records.

WEBCAM Live da Loano

23 aprile 2019

Webcam Loano

Loano spazio per te...

A metà strada tra Genova e la Francia, nella Riviera Ligure delle Palme, Loano, per il suo clima e per le sue bellezze paesaggistiche, è un luogo di villeggiatura ideale sia per le vacanze estive che per i soggiorni invernali.

Dal colle del Costino Monte Carmelo, l'antico Borgo Medioevale con il Castello Doria, domina Loano. Ma la città si è sviluppata intorno al borgo sulla costa, qui Loano conserva le caratteristiche case allineate sul mare "palazzata" e il "caruggio", ovvero il centro storico con i suoi vicoli che si intrecciano e si aprono su piccole piazze.

...Un mare di possibilità

Edinet - Realizzazione Siti Internet