Visit Loano

A fine luglio torna il Premio Nazionale Città di Loano per la Musica Tradizionale Italiana

Confermato anche per il 2018 il Premio Nazionale Città di Loano per la Musica Tradizionale Italiana, il principale appuntamento in Italia per la musica folk e le sue declinazioni contemporanee, e l’unico premio dedicato alla musica di tradizione italiana, ormai giunto alla quattordicesima edizione.

Il Premio (e il festival) torneranno a Loano a fine luglio. Il programma è in via di definizione, e l’organizzazione è come sempre a cura di Compagnia dei Curiosi, con la collaborazione e il sostegno dell’Assessorato al Turismo e alla Cultura del Comune di Loano e della Fondazione A. De Mari.

La prima novità del 2018 riguarda il cambio alla direzione artistica: a John Vignola, direttore artistico dalla prima edizione e fra gli ideatori del Premio Loano, succede Jacopo Tomatis, giovane musicologo e giornalista, da tempo amico e consulente del Premio Loano.

La Compagnia dei Curiosi ringrazia John Vignola per aver contribuito alla nascita e alla crescita del Premio, che si è sviluppato come un laboratorio d’incontro e confronto in rete con le maggiori realtà culturali italiane che si occupano di ricerca, di produzione e di informazione musicale. L’apporto di John è stato decisivo, da un punto di vista sia umano sia professionale, per tessere queste reti e consolidarle negli anni, e il suo apporto resta solido nella storia di questo progetto.

“Il Premio Nazionale Città di Loano per la musica tradizionale italiana è un evento unico nel panorama musicale del nostro paese – ricorda il sindaco di Loano Luigi Pignocca – Nell’ultima settimana di luglio la nostra città si trasformerà in un grande palcoscenico sul quale troveranno spazio artisti ed ospiti di altissimo livello nonché i migliori ‘prodotti’ della musica tradizionale del nostro paese. Un momento imperdibile per chiunque ami la musica e soprattutto la musica italiana, un’occasione per scoprire e riscoprire i migliori e più nuovi interpreti di un genere che non sempre trova lo spazio che merita e che pure rappresenta uno dei più importanti tesori italiani”.

“L’edizione di quest’anno si apre con due novità – aggiunge l’assessore a turismo, cultura e sport Remo Zaccaria – La prima è il cambio di direzione artistica, passata da John Vignola a Jacopo Tomatis. A John va il nostro ringraziamento più sentito per aver reso questa manifestazione ciò che è oggi. A Jacopo il nostro ‘in bocca al lupo’ per questa avventura: siamo certi che contribuirà a far crescere ulteriormente il Premio. La seconda novità è il nuovo premio riservato ai migliori giovani musicisti, una nuova categoria che ha l’obiettivo di esaltare i nuovi talenti della musica italiana. Con questa nuova categoria il Premio Città di Loano non solo si conferma vetrina di primo piano per i giovani musicisti del nostro paese, ma vuole essere anche e soprattutto un trampolino di lancio per gli artisti emergenti”.

Con il nuovo direttore artistico Jacopo Tomatis, collaborerà un gruppo di lavoro composto dai giornalisti musicali Ciro De Rosa, Annalisa Scarsellini ed Enrico de Angelis, oltre all’organizzazione della Compagnia dei Curiosi.

La scelta di un giovane studioso (classe 1984) come direttore artistico è particolarmente significativa per un Premio dedicato alla musica tradizionale, conferma la vocazione del Loano come “laboratorio permanente” e ribadisce la volontà della Compagnia dei Curiosi di portare avanti un discorso sulle musiche popolari italiane che guardi alle nuove generazioni di musicisti e operatori musicali, in grado di crescere e contribuire ai futuri percorsi della “tradizione”.

Come primo atto di questo nuovo corso, il Premio Loano decide di introdurre – a fianco del consueto Premio per il Miglior Disco dell’anno – un Premio Loano Giovani, riservato alla migliore opera prima o seconda di un musicista sotto i 35 anni.

Jacopo Tomatis (1984) è docente di Popular Music al DAMS di Torino. Ha pubblicato articoli e saggi sulla canzone italiana e sul folk, in italiano, inglese e francese. Dal 2008 è redattore del “giornale della musica”, per cui cura le sezioni dedicate al folk e alla world music.

Il Premio Nazionale Città di Loano per la Musica Tradizionale Italiana nasce con l’intento di promuovere e valorizzare la produzione contemporanea di musica tradizionale di radice italiana. Il premio pone l’attenzione sulle proposte musicali che intrecciano la ricerca, il recupero e la valorizzazione della cultura musicale più antica e tradizionale – quella cioè che era motivo di aggregazione nelle feste religiose o di altra natura – con la nuova interpretazione della musica popolare – quella cioè che ha subito contaminazioni etniche e l’influenza di nuove sonorità strumentali. Il Premio Loano si propone quale occasione per approfondire tali tematiche e per proporre un confronto tra le tante esperienze e produzioni musicali del momento. È un laboratorio permanente che registra ciò che accade nella produzione contemporanea di musica popolare italiana. Ogni anno assegna un Premio al Miglior Album (attribuito da una ampia giuria di giornalisti specializzati), un Premio alla Carriera e un Premio alla Realtà Culturale (attribuiti dall’organizzazione).

WEBCAM Live da Loano

24 maggio 2018

Webcam Loano

Loano spazio per te...

A metà strada tra Genova e la Francia, nella Riviera Ligure delle Palme, Loano, per il suo clima e per le sue bellezze paesaggistiche, è un luogo di villeggiatura ideale sia per le vacanze estive che per i soggiorni invernali.

Dal colle del Costino Monte Carmelo, l'antico Borgo Medioevale con il Castello Doria, domina Loano. Ma la città si è sviluppata intorno al borgo sulla costa, qui Loano conserva le caratteristiche case allineate sul mare "palazzata" e il "caruggio", ovvero il centro storico con i suoi vicoli che si intrecciano e si aprono su piccole piazze.

...Un mare di possibilità

Edinet - Realizzazione Siti Internet